beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Sublevel Zero

Descent. In Pixelart 3D, tutto procedurale. OMG!

Mettete DK2 in extended mode ed usate il Direct To rift che trovate nella demo, scaricabile qui.
Questo va giocato col Pad, imho.

Minimalismo puro in questa demo! Ve lo ricordate Descent? Forsaken? No? Siete giovani allora.

Un esperienza sempre diversa

Le mappe di Sublevel Zero, così come la posizione dei nemici, sono procedurali: ad ogni partita saranno create in modo casuale, le stanze collegate tra di loro in modo coerente, i nemici ogni tanto un pò di meno.

Appena fatto partire il gioco vi troverete in una stanza vuota in cui potervi impratichire con i comandi, non proprio semplicissimi:

null

Notate infatti che i comandi servono per esplorare e difendervi in un ambiente chiuso, in cui avete totale libertà di movimento. Questo vuol dire che vi muovete con l’astronave su tutte le assi, anche verticalmente, mentre siete liberi con lo sguardo.

Se gia vi sta venendo il mal di stomaco, sappiate che questo è un gioco in cui la velocità fa da padrone, quindi non è sicuramente adatto ne a chi è alla prima esperienza con Oculus Rift, ne a chi è a digiuno di videogame in generale!

Mappe ed obiettivi

null

Premendo il tasto Y si passa alla visualizzazione della mappa tridimensionale, utile per capire dove il nostro obiettivo è nascosto. La mappa è forse l’unico punto in cui si perde un attimo l’orientamento visivo e si rischia un pò di nausea, ammetto però che dopo un pò ci si fa l’abitudine.

Il livello di missili, armi, scudi ed energia sono alla vostra destra e sinistra rispettivamente, non sono sempre visibili all’ occhio immediatamente quindi dovrete controllarli ogni volta, di solito dopo un combattimento. Ammetto che è una sensazione molto particolare dover “cercare” degli indicatori in un astronave che alla fine, non c’è.

I nemici, sopratutto alcuni, son dei figli di mignotta: veloci, letali, e non vi lasciano mai scappare. Ci sono anche Boss!

Pixelart!

Il gioco è tutto minimale, modelli minimali, low poly, così come gli ambienti. Ed è tutto decorato con texture in pixelart enormi, ogni pixel è grosso quanto una casa. Insomma è arcaico ma con stile. C’è un simpatico effetto di distorsione quando si attiva il turbo, ci sono esplosioni pixellose, bonus composti da oggetti che somigliano a pezzi di tetris, è pensato bene nel suo minimalismo.

null

E’ un esperienza VR completa, un gioco con un gameplay definito ed un approccio grafico interessante. La Ludum Dare non finirà mai di stupirmi, alcuni team sembrano destinati a fare grandi cose.

Barf Level: 4

null

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

14 agosto 2014 Categoria: Oculus-Rift-dk2

Ci sono 2 commenti

Commenti

  • Mattia Mätråƙ Cordisco

    :Q__ se lo faccio vedere al mio vecchio è capacissimo di andarsi a comprare un Oculus appena gli capita a tiro che i Descent li aveva consumati, giustamente tra l’altro.

    • http://beavers.it/ Marco Giammetti

      Guarda per me è proprio sorprendente: potrebbe essere la volta buona per rilasciarlo, un nuovo Descent. Adesso avrebbe senso al 100%

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]

TMO's Beavers è un marchio registrato
Creato e diretto da Marco Giammetti dal 2004 a oggi.
Programmazione Augusto Silvino | Grafica, xhtml e css by Marco Giammetti | Creato con orgoglio su Wordpress
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione sono coperti da copyright è quindi vietata la riproduzione anche parziale di contenuti sia grafici che testuali senza autorizzazione.

TMO's Beavers è un prodotto Tmoproject