beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Helix Rollercoaster

Le montagne russe. Ah, quanti ricordi. E chi cavolo c’è mai salito, io mi sento male sul Bruco.

Helix Rollercoaster lo potete scaricare cliccando qui
Per farlo funzionare, Direct mode (no Dk1) e poi il Direct To Rift. Se vedete lo schermo nero o distorto, aggiungete la stringa in un collegamento al direct to rift con “-force-d3d11″ all’interno.

Le montagne russe. Ah, quanti ricordi. E chi cavolo c’è mai salito, io mi sento male sul Bruco.

Io vi odio tutti

Le demo Helix e Cyber Space sono state le prime 2 demo che ho scaricato; Le ho provate solo oggi proprio perchè non avevo la forza di farlo. Fortunatamente sono sopravvissuto alla nausea.

Comunque sia, immagino che chiunque abbia sentito le urla della gente quando si passa sotto le montagne russe dei luna park. Helix è il prodotto di intrattenimento degli stessi creatori di Archivision, al contrario di Cyberspace i vostri compagni di viaggio hanno comunque una reazione. Muovono la testa, e basta. E c’è la gente che fa il tifo di fianco alla cabina prima che parta: tipo “dai, che ora muori!”.

La cosa più incredibile di questa demo è che non si può uscire premendo ESC. Non c’è scampo.

Pensavo peggio

Le reazioni sono molto soggettive, infatti ho diversi filmati di miei amici che urlano o si tolgono il visore dopo 2 secondi.

Come in molte altre esperienze Oculus altro non farete che stare seduti e guardare in giro. Mentre sfrecciate ovunque, anche a testa in giù. A parte qualche vuoto d’aria e sobbalzo allo stomaco non è poi così preoccupante, e dura decisamente poco. La demo DK2 non ha tutta la preparazione che vedete nel filmato, che secondo me aumenterebbe l’impatto di molto. La musica è insopportabile BTW.

Un pò deludente, però se vi puntate un ventilatore in faccia la sensazione realistica è garantita.

Barf Level: 5

null

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

09 agosto 2014 Categoria: Oculus-Rift-dk2

Commenti

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]

TMO's Beavers è un marchio registrato
Creato e diretto da Marco Giammetti dal 2004 a oggi.
Programmazione Augusto Silvino | Grafica, xhtml e css by Marco Giammetti | Creato con orgoglio su Wordpress
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione sono coperti da copyright è quindi vietata la riproduzione anche parziale di contenuti sia grafici che testuali senza autorizzazione.

TMO's Beavers è un prodotto Tmoproject