beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Demo Scene e calibrazione

I primi passi con il Rift

Dk2 come feature principale, oltre al nuovo schermo in fullHD (che si è scoperto essere letteralmente quello di un Samsung Note 3 ) ha una telecamera che aiuta nel posizionamento tridimensionale della testa dell’ utente.

Prima di tutto la configurazione: I profili presenti all’interno del tool di configurazione vi aiuteranno a rendere i giochi (compatibili) molto più immersivi, potendo infatti impostare l’altezza dell’ utente (pure il sesso) sarete all’interno del gioco proporzionati rispetto all’ambiente.

null

Altra cosa: DK2 ha la possibilità di lanciare le applicazioni direttamente all’interno di Oculus, senza farle passare per lo schermo secondario. Interessante sopratutto perchè la finestra di dialogo che appare sullo schermo indica a mo di WiiU quando il visore è attivo. Al contario lo si può usare in modo analogo al DK1 facendolo semplicemente diventare uno schermo secondario.

Questa opzione aumenta la compatibilità con alcune applicazioni, tendenzialmente dovrebbe andare a scemare con l’aggiornamento delle stesse e delle SDK sia di Oculus che degli altri motori.

Entriamo in sala.

null

La demo room è perfetta per capire il concetto del “box” che permette il movimento della testa nello spazio tridimensionale. Praticamente la telecamera crea una sorta di scatola in cui potete muovere la testa agevolmente. Uscendo da questa scatola il movimento sulle assi di ORDK2 finisce, ma si autocalibra fortunatamente.

Insomma vi permette di avvicinarvi agli oggetti che vedete nello schermo, guardarli anche da angolazioni differenti, così come fareste in modo naturale.

null

Questa configurazione si rende essenziale al puro scopo di posizionare bene la vostra sedia davanti alla telecamera, se volete stare seduti, oppure se avete le palle di restare in piedi a giocare (e questa la capirete nei prossimi articoli).
null

Sensazioni

Pensate che gia hanno fatto una mod per questa stanza per renderla meno pallosa! :V. Per quanto semplice la scena demo è un di un impatto fenomenale. Utilizzando il “box” della telecamera in modo alternativo si può davvero girare attorno a tutta la scrivania virtuale, addirittura andarci sotto. E praticamente il punto di partenza di tutte le applicazioni in prima persona che usano il rift.

Ed anche dopo alcune prove, entrare e vedere questo spazietto, è bellissimo e rilassante. Un pò come la scena di Heavy Rain in cui il personaggio si rifugia nel suo ufficio virtuale. Peccato che non si può interagire perchè quel castello di carte lo farei saltare volentieri in aria.

Barf Level: 0

null

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

03 agosto 2014 Categoria: Oculus-Rift-dk2

Commenti

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]

TMO's Beavers è un marchio registrato
Creato e diretto da Marco Giammetti dal 2004 a oggi.
Programmazione Augusto Silvino | Grafica, xhtml e css by Marco Giammetti | Creato con orgoglio su Wordpress
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione sono coperti da copyright è quindi vietata la riproduzione anche parziale di contenuti sia grafici che testuali senza autorizzazione.

TMO's Beavers è un prodotto Tmoproject