beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Wolfenstein – The New Order

Cosa c’è di peggio di un nazista robotizzato?

Wolfenstein – The New Order

Tanto tempo fa…

prima che i giochi diventassero roba per tutti, agli albori dell’era videoludica, uscì un gioco rivoluzionario: Il primo fps della storia, Wolfenstein 3d (classe 1992, ma sicuramente non ne avrete mai sentito parlare NdCasimiro).
aveva ben poco di 3d, ma i canoni del genere c’erano già tutti. Ambienti, nemici, corridoi e tante tante armi.

null

Da Wolfenstein quindi è nato tutto ciò che conosciamo nel modo degli FPS. E con il passare degli anni la formula è stata ripulita, migliorata, modernizzata, ed il marchio originale è stato quasi dimenticato. Rilegato in un angolino del mercato, il patriarca ci ha offerto solo prodotti mediocri per 20 anni.
Almeno fino al 2014, quando The New Order è arrivato nei negozi. E vi posso garantire che è arrivato a calciare culi e masticare bubble gum che nemmeno Duke Nukem. Ed ha appena finito i bubble gum.

I nazisti sono il nemico perfetto

Sappiamo tutti che sparare ai nazisti è da sempre uno dei capisaldi del mondo fps. Le incarnazioni dei giochi ambientati nella seconda guerra mondiale non si riescono a contare, ed ha tutto perfettamente senso. WW2 è l’ultimo momento storico in cui è davvero ovvio chi è il buono e chi è il cattivo, un tempo prima che le due linee si mischiassero ed il bianco e nero diventassero una orrenda tonalità di grigio

null

ma va da se che oramai le abbiamo viste tutte. Gli scenari reali li abbiamo esplorati in lungo e in largo, ed è qui che i nazisti ci vengono nuovamente incontro. Il gemello cattivo di Charlie Chaplin infatti era tremendamente ossessionato dall’occulto ed ha utilizzato la sua imponente mole di risorse per investigare strani manufatti ed eventi. Facilissimo quindi creare scenari di fanta-politica in cui tecnologia avanzata e mostri sovrannaturali si mischiano.
Il nuovo Wolfenstein cade in questa categoria.
In un passato alternativo i nazisti sviluppano una tecnologia molto avanti al loro tempo, e grazie ai loro androidi e laser conquistano il mondo.
Il nostro personaggio, il muscoloso e mascelluto Sgt.Blazkowicz, comincia quindi a prenderli a calci sui denti. La trama è tutta qui.

Ma come ci giochiamo?

Beh, il gioco è un FPS. Uno di vecchia concezione però, con tante armi, i medipack e le sezioni con le torrette fisse. Il gioco è pesantemente scriptato ed impegnativo. Le vostre abilità di strafe saranno messe a dura prova. La giocabilità è fantastica, il level design superlativo, e per quanto poco conti in un FPS, la trama è divertente.
Il gioco si basa sulla classica formula corridoio / script / arena, ma i livelli sono tantissimi e molto vari fra di loro. E non mancano le missioni stealth (assolutamente non irritanti, cosa rara in un prodotto non creato per lo stealth) oppure a bordo di veicoli.
Ho davvero amato questo gioco ed in moltissime occasioni mi ha ricordato quello che io penso sia uno dei migliori esponenti dal genere

null

cioè Escape from Butcher Bay degli Starbreeze.
The new order è un prodotto estremamente fisico. Il nostro personaggio è ben integrato nel mondo di gioco, le sue reazioni sono fisiche, si può percepire il peso dell’equipaggiamento e l’interazione con gli ambienti.

[HTML1]

Grafica, sonoro e quella robetta là

Graficamente il è solidissimo. Texture pulite, animazioni fluide, ottimo livello di dettaglio.
Gli ambienti sono vasti, molto vari fra di loro, e sempre coperti fa skyboxes impressionanti.
Un altro punto a favore è il feeling che gli ambienti trasmettono. Il mondo è atmosferico, carico di carisma e decisamente omogeneo.
Il sonoro è valido, con buon doppiaggio e convincenti effetti sonori.
Il gioco è anche bello lungo. Ben oltre le 10 ore di gameplay.

Il commento finale sarà decisamente breve: Miglior FPS del 2014

9

null

Un articolo di Prophet

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

Sono capitato su questo sito di pazzi parecchio tempo fa, un semplice lettore come voi comuni mortali, ed il sito era differente allora; tutto era più semplice a quei tempi. Ma un giorno cominciarono le recensioni, e sentii un disturbo nella forza. TMO, Pupo e LostTrainDude erano soli e disperati, e solamente il successore della divina recensione di Hokuto poteva salvarli, ma era occupato. Quindi ho cominciato a dare una mano io. Gioco ai videogiochi da quando convinsi i miei genitori a regalarmi un Master System per Natale, e da allora non c'è stato giorno in cui non abbia trovato un modo per fare una partita ad un qualunque sistema di intrattenimento elettronico. Questo purtroppo ha generato in me un errore critico di sistema, da cui è nato Casimiro; personificazione di tutto ciò che c'è di sbagliato e corrotto nella community dei videogiocatori. Almeno ci fa ridere.

26 Novembre 2014
Categoria: Comics, Review

Commenti

Lascia un commento

Speciali

Speciale Uncharted

[HTML1] Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice […]

TMO's Beavers è un marchio registrato
Creato e diretto da Marco Giammetti dal 2004 a oggi.
Programmazione Augusto Silvino | Grafica, xhtml e css by Marco Giammetti | Creato con orgoglio su Wordpress
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione sono coperti da copyright è quindi vietata la riproduzione anche parziale di contenuti sia grafici che testuali senza autorizzazione.

TMO's Beavers è un prodotto Tmoproject