beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Simulare la città

fare la simulazione di una città non è facile come simulare un orgasmo. Certo per un maschio è ancora più difficile avere dello yogurt preriscaldato a portata di mano, ma sto divagando. Sim City è sempre stato una chimera, riuscire a gestire una intera città vedendola crescere ed avanzare culturalmente senza rendere il tutto una rottura di maroni è una difficile sfida; Ed è qui che entra in gioco la grande idea: Godzilla e gli altri disastri. Come se gia l’inquinamento e la mancanza di fondi non fossero gia abbastanza difficili da arginare ogni tanto una bella pioggia di Meteoriti o altre catastrofi rendono la sfida ancora più ardua. Ah, pure gli Zombie stavolta.

Ho giocato tantissimo al primo Sim City su SNES, dove avevano messo Bowser come creatura distruttrice. Guardate che l’idea non è affatto malvagia, nel senso che potete creare pure la più grossa ciofeca di città e comunque avere ancora la possibilità di distruggerla in pochi secondi. Pensate che la SNK non volendo ne ha preso l’essenza in King of Monsters!

Ma nessun disastro virtuale può essere paragonato al disastro dei Server del nuovo Simcity. Praticamente il gioco ha bisogno di una connessione perpetua perchè è diventato un enorme MMO in cui le varie città comunicano tra di loro. Bene, questo è il risultato attuale.

null

Il secondo step è stato fare una quantità infinita di post sui forum di internet per contenere il danno (Neogaf a palla, sempre dallo stesso autore, scoperto oltretutto essere un interno di Maxis) mentre Amazon eliminava la possibilità di acquistare il gioco digitalmente.  Il problema è che EA non si aspettava una mole di dati così massiccia da parte dell’utenza prodotta dal nuovo Engine, quindi appena tutti i giocatori hanno cominciato a bruciare città da una parte o a giocare seriamente dall’ altra è andato tutto in Tilt.

Capisco la necessità di creare una nuova visione di un idea già riproposta in tante salse (basta aprire facebook per trovare migliaia di cloni) ma questa storia del “sempre online” mi sa che creerà sempre più problemi in futuro.

Sono veramente spiacente per tutti gli acquirenti che aspettavano questo nuovo titolo da anni, deve essere frustrante. Dopo aver rovinato Mass Effect, Dragon Age, Dead Space e Dante’s Inferno la maledizione di EA colpisce ancora.

Buon Weekend! :V

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

09 Marzo 2013
Categoria: Comics

Commenti

3 risposte a “Simulare la città”

  1. Luca Zanella ha detto:

    Sarò fortunato io, ma ho comprato Sim City venerdì, e ci gioco da ieri senza problemi…
    Ed a quanto pare EA mi regalerà un gioco per i disservizi causati :D
    Ed è anche un bel gioco.

    • Marco Giammetti ha detto:

      Penso che i Server USA siano esplosi, quelli europei dovrebbero avere un carico minore. Oltretutto leggevo che l’ultimo aggiornamento ha migliorato le prestazioni dell’ 80% (sempre prestazioni del server, non del gioco).

    • Luca Zanella ha detto:

      Infatti mi va fluidissimo. Comunque, mai come in questo Sim City è stato necessario distruggere / ricostruire sulle zone. La mancanza di spazio è davvero una piaga a volte.

Lascia un commento

Speciali

Speciale Uncharted

[HTML1] Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice […]