beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Il 3D può attendere

Il nuovo anno comincia e i nerd lo sanno bene che il 2011 sarà un annata da ricordare. Il rinnovamento tecnologico delle console portatili da casa è finalmente alle porte, meno di 2 mesi, e sarà Nintendo nuovamente ad aprire le danze. Tornando a 6 anni fa quando è uscita PSP ricordo innumerevoli discussioni e sfottò sulla batteria, sul costo, sugli UMD e sul prezzo. Si potrebbe dire che il 3DS ha le stesse problematiche ma l’idea geniale sta proprio li, nel nome, in quel “Tre Dì” che tanto fa gola a chi vuole provare qualcosa di nuovo.

Certo è che il mercato in tutti questi anni è cambiato. C’è chi prometteva birre e dava DS per spacciato, mentre invece è diventata la console più venduta di sempre. Altro cavallo di troia che PSP non aveva (essendo la prima concorrente reale alla monarchia portatile nintendo) e 3DS in questo modo potrebbe facilmente prendere il mercato per la giacchetta e tirarselo in casa.

Mi rendo conto oltretutto che il software in uscita è paurosamente simile all’esperienza che il portatile Sony permetteva (e permette): i giochi da casa, però portatili. Che non è propriamente una cosa buona, visto che il DS ha dimostrato che i giochi dedicati ad una fascia d’utenza “mordi e fuggi” siano decisamente più appetibili alla massa e al videogiocatore da autobus. In altri tempi sarei stato contentissimo di questa mossa, invero hardcore, ma oggi mi sovviene che questa tipologia di videogame starebbero meglio a casa, su una console fissa, sbracati sul divano.

Non a caso, 3D o meno, mi piacerebbe giocarmi il nuovo Resident Evil (finalmente con un sistema di controllo fatto come si deve, vedi tu se bisognava farlo su 3DS) Doa o Kid Icarus sul mio cinquantone, però è anche vero che se la bordata di titoli non casual continua fino alla fine dei giorni del 3DS dovrò fare in modo da perdere quelle 2 o 3 diottrie che mi separano dalla cecità.

Non che non ne valga la pena, son sempre videogiochi eh!
Buon inizio anno a tutti, e scusate l’assenza.

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

09 Gennaio 2011
Categoria: Comics

Commenti

6 risposte a “Il 3D può attendere”

  1. Zakimos ha detto:

    Null’altro da aggiungere.

    La PSP sorprendeva all’epoca perché era la prima a farti giocare senza TV ai giochi da console da casa (non dico “in giro” perché mi farebbe ridere).

    Il 3DS può sorprendere forse col 3D, ma andrà provato con mano per dirlo.

    Ma la storia che ammazza i fps me lo fa già andare abbastanza di traverso.

    Dai video, a parte una gran grafica per RE, non vedo nulla di originale, sorprendente, o anche solo semplicemente “curioso”.

  2. P-Dave ha detto:

    Il 3DS per me puo’ attendere cosi’ tanto che quando lo comprero’ avranno gia’ fatto il 4DS, quello che viaggia nel tempo. :tmo:

    ( LifeStop e’ GENIALE. XD )

  3. kenno ha detto:

    ehm, che sono i “PREODINI”? [fixed, grazie NDTMO]

Lascia un commento

Speciali

Speciale Uncharted

[HTML1] Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice […]