beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Realtà aumentata

Il Q-zar, quale migliore disciplina estiva che chiudersi in una stanza per mezz’ora a correre (non si può correre, ma si corre) ridendo e litigando contro perfetti sconosciuti, sudati come beduini nel deserto?

Il disegno in questione è dedicato a Francesca, una specie di Master Chief con il codino, capace di infrangere tutte le regole, tra cui evitare il contantatto fisico ai danni degli avversari, torturando a caso anche una povera ragazza indifesa, colpita qualcosa come 300 volte.
MDK, che fortunatamente stava in squadra con noi penso di averlo visto 2 volte soltanto, il resto del tempo l’ha passato a fare cecchinaggio, con punteggi fuori parametro.
Ottima la mappa, veramente, consiglio a tutti un giro quindi al Q-Zar di Legnano (un nome ambiguo, lo so).

Ah, peccato non avercelo a 2 passi da casa, mi metterei volentieri a fare il mercenario aspettando che qualche squadra avesse bisogno della classica persona in più.
Ma direi che in questo preciso istante, più che il Q-Zar ci starebbero bene le chiappe nell’ acqua del mare.

Ah, chissà.

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

23 Agosto 2011
Categoria: Comics, News

Commenti

4 risposte a “Realtà aumentata”

  1. Prophet ha detto:

    Mai provato. Qui ci sono un paio di arene ma non abbiamo mai organizzato.

    Mi sono divertito un mondo a Paintball inevce. Peccato in I talia sia illegale. E Softair naturalmente…

  2. Er`Pupo ha detto:

    Quando avevo tipo 13/14 anni c’era una salagiochi qui con il Q-Zar…ero diventato forte! Ovviamente baravo cercando di coprire il sensore sul petto e quello sul fucile :P Al miglior giocatore della partita regalavano una partita omaggio (all’epoca 15 min costavano 10 mila lire), e molte volte me facevo prestare i soldi per poi renderglieli sottoforma di buono partita :D La cosa bella è che chi sta dentro non vede il laser uscire dal fucile, ma chi guarda da fuori sì!

  3. LostTrainDude ha detto:

    Il Q-Zar lo ricordo come una figata. A Napoli è durato così poco, da quando esisto, che ci sono stato solo una volta e quando avevo 12-13 anni. Ero l’unico con ‘esperienza’ FPS della comitiva ergo mi potevo atteggiare. Purtroppo però il punteggio alla fine non fu dalla mia parte :0

    • Er`Pupo ha detto:

      ^^ comunque era una figatona estrema…tramite il terminale si poteva scegliere se usare le bombe, se abilitare la distruzione della base e un sacco di altra roba…troppo figo!

Lascia un commento

Speciali

Speciale Uncharted

[HTML1] Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice […]