beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Sempre più lente

Non si parla di videogame, per una volta.

C’è una certa differenza tra un social network di successo ed un social network scarso. Il nostro socialnerdwork è praticamente zero, per esempio, quello di Zuckerberg macina milioni ed il neonato Google Plus sembra avere le carte in tavola per mettere la freccia, superare, sgommare e fare pure un paio di gestacci a tutti quanti.

Se nel caso di Beavers Cafè è decisamente più facile (ci hanno copiato la barra utente, ma li perdoniamo :0), nel caso di Facebook no, non solo per la quantità di utenti ma anche per la potenza economica che rappresenta a livello pubblicitario. Io sono un utente alle prime armi di entrambi, Facebook lo uso da pochissimo (e per certi versi me ne pento di non averci messo le mani su qualche tempo prima) e Google Plus è per forza di cose è in via sperimentale.

L’esperienza, per quanto simile nella condivisione dei post, è assai diversa tra le 2 piattaforme. Google+ ha un non so che di ordinato, ogni cosa è al suo posto, anche se a prima vista l’interfaccia potrebbe sembrare simile a quella di facebook nella sostanza il sistema è totalmente diverso e molto più fruibile. Le notifiche per esempio sono palesate e compleamente fruibili in base al contesto da cui provengono, quindi in qualsiasi pagina potrete guardar eil post a cui hanno risposto, rispondere a vostra volta, senza per questo uscire dal sito o dall’ applicazione Google che state usando.

Le amicizie e le famose “cerchie” non so no come i gruppi, sono qualcosa di più sociale, ottimo per il lavoro, per scambiare informazioni ma anche semplicemente per passare il tempo. Tutto questo impiantato nelle applicazioni di Google stesso, che stanno pian piano subendo un restyle totale di interfaccia e nomi (addio Picasa e Blogspot, tra poco).

E’ vero, manca la pubblicità, manca l’interazione con RSS, con Twitter, mancano pagine dedicate, applicazioni e giochi ma sono convinto che con il tempo arriveranno.
Per ora manca solo l’applicazione per iOS (gia inviata, al vaglio di Apple), quella per Android ovviamente gia c’è e devo ammettere che funziona alla grande.

Insomma comincia bene questo G+. Sicuramente meglio del Cafè. XD
Alla prossima!

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

06 Luglio 2011
Categoria: Comics

Commenti

3 risposte a “Sempre più lente”

  1. Er`Pupo ha detto:

    Ma noi cel’abbiamo grosso! (no, nessun doppio senso…è a senso unico proprio!)

  2. Shark ha detto:

    Io mi sono letteralmente innamorato di G+. MOLTO più ordinato di faccialibro, più pulito, più semplice. Ottimo il poter scegliere con chi condividere certe cose, e lo si fa in un modo semplicissimo e naturalissimo.
    L’interazione con Safari su Iphone è ottima, ma spero in un’app per fare più cose.
    Il difficile ora sarà far capire a 700 milioni di persone che stanno usando un qualcosa che è il male impersonificato (non solo per le oscure leggi dei dati personali o sul diritto d’autore)

  3. P-Dave ha detto:

    Se vi avanzasse un invito qua non dispiacerebbe provarlo! **

Lascia un commento

Speciali

Speciale Uncharted

[HTML1] Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice […]