beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ
Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019Codemotion Nerd Posters 2019

Codemotion Nerd Posters 2019

Quest’anno la grafica del Codemotion è finita, con molto poco preavviso, sotto le mie grinfie e con totale carta bianca.
L’anno scorso è stato un task parecchio difficile, l’idea vincente è venuta solo all’ultimo momento (tipo 2 giorni prima della deadline) ed abbiamo salvato capra e cavoli mantenendo le citazioni dello scorso anno, utilizzando le illustrazioni della delle t-shirt per mantenere uno stile omogeneo.

L’edizione 2019 dell’illustrazione della maglia invece non permette questo lusso, bisogna inventare nuovi poster e quindi nuove illustrazioni.

L’idea

Il tema di quest’anno è l’intelligenza artificiale. Mentre ne parlavo con Paps mi racconta del “Monkey and Banana problem”

“A monkey is in a room. Suspended from the ceiling is a bunch of bananas, beyond the monkey’s reach. However, in the room there are also a chair and a stick. The ceiling is just the right height so that a monkey standing on a chair could knock the bananas down with the stick. The monkey knows how to move around, carry other things around, reach for the bananas, and wave a stick in the air. What is the best sequence of actions for the monkey?”

Penso che forse il canovaccio potrebbero essere le citazioni famose di esperimenti che riguardano la IA, quindi ho mostrato questa demo alle ragazze di codemotion

null

I poster funzioneranno così:

  • Hashtag codemotion
  • testo
  • info sul testo citato
  • provenienza del testo

Ci sarà un QR code linkato a Wikipedia che riporta all’esperimento stesso; approvato “il format”, il 20 febbraio, ci siamo messi alla ricerca, la consegna del lavoro completo (maglie comprese) era per il 5 di Marzo, quindi non proprio un task da fare con calma e rilassatezza (in mezzo alla lavorazione di 2 giochi in contemporanea, che ho volutamente messo in pausa).

Sono andato infatti a guardare i file sorgenti dei disegni e mi sono reso conto che alcuni di questi non hanno nemmeno le matite di base :V

Alcuni esempi, Open AI:

null

O il poster dedicato ad Isaac Asimov

null

Il resto dei “pezzi” che sono poi stati montati in Illustrator sono stati creati in base alle dimensioni dei poster, lo spazio dedicato cambia in base al testo ed alle esigenze dei poster stessi (se avevano o meno delle indicazioni aggiuntive). Ad esempio il poster di Deep Blue

null

Come potete vedere tutti i pezzi sono stati poi inseriti nel poster in questa maniera (le declinazioni che vedete sopra sono state create in maniera postuma alle dimensioni originali dei poster).

null

Le font usate quest’anno sono state cambiate, al posto di Raleway è stato usato un misto di Oswald per i claim e l’hashtag ed Open Sans per il resto.

Ma il caffè?

Come ogni anno il caffè rimane il mio poster preferito da fare. Quest’anno essendo alle Canarie mi è venuto in mente un bicchiere di caffè che surfa un mare di caffè sull’asticella per girare lo zucchero! :V
Ma a dire il vero ci sono altre prove, di mezzo: La prima era dedicata ai nerd seduti ai tavolini a lavorare nonostante fossero alla convention

null

La seconda voleva essere più un “viva la Revolution” ma col caffè in mano

null

Poi sulla spiaggia ho fatto questo sketch e quando sono tornato a casa

null

l’ho rifatto in vettoriale (usando il disegno precedente come base, me ne accorgo solo ora che scrivo).

null

Farei le gif di tutti i poster se solo avessi il tempo di farlo, è troppo divertente vedere il workflow di alcuni.

La parte più difficile

L’impaginazione: come potete vedere sulla pagina di Behance creare i testi, modificarli e renderli leggibili all’utente di passaggio (codemotion è un posto in cui di solito la gente va abbastanza di fretta) è stato piuttosto difficile.

Tagliare i testi (grazie a Laura per averli corretti!), inserire la grafica e creare una “storia” dietro ogni poster è quello che mi piace di più del lavoro.
Farlo in meno di 20 giorni, un pochino di meno.

Declinarli per web infatti è stato ancora più complicato, infatti è stato fatto a lavoro finito, l’importanza tra immagine e testo è molto meno bilanciata secondo me.
Spero vi siano piaciuti! La prossima volta vi parlerò della maglia… lì si che la faccenda si è complicata!

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

13 maggio 2019 Categoria: Comics

Ci sono 2 commenti

Commenti

  • Lucacat

    Figata! Da buon vecchio ing. Informatico (che fa ben altro per portare a casa la pagnotta), apprezzo.

    • http://beavers.it/ Marco Giammetti

      Grazie Luca! :)

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]