beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ
Il prezzo di Oculus Rift

Il prezzo di Oculus Rift

750 Euro + spedizione per avere Oculus Rift in Italia. 599 Dollari in USA. Scaffale VR? Per quanto mi riguarda si.

Oculus Rift: un progetto con nobilissime origini nerd (crowdfunding) che prometteva di portare l’intrattenimento elettronico ad un altro superiore. L’ha fatto; la VR è qualcosa che tutti dovrebbero provare,purtroppo non ci sono altri modi per capirne il perchè, bisogna provarla e basta.

Oculus (società) si è beccata soldoni dalla campagna Kickstarter, riuscendo a produrre un prototipo da vendere agli sviluppatori. Facebook si è messa una mano in tasca e ha detto “ecco qualche milione, da oggi siete miei”. All’inizio fu un dramma etico. A freddo però i pensieri sono cambiati: alla fine se dietro tutto c’è un colosso come Facebook le cose saranno più facili per tutti e magari “costerà anche meno” (cit. Palmer Luckey).

L’ultimo DevKit di Oculus (ovvero quello che sarebbe dovuto essere più simile possibile alla versione da vendere al pubblico), costava più o meno 380 euro spedito (in Italia). E funzionava bene. Certo all’inizio non era esattamente Plug&Play (alla fine è sempre un DevKit), ma è l’attrezzo che ha fatto innamorare tutti della VR e sul quale, ovviamente, monti l’hype per questa tecnologia e per il tuo device.

La Befana del 2016 ha portato il pre-ordine dell’Oculus Rift definitivo, quello “per tutti”. Ma costa 600 dollari escluse tasse e spedizione in America. Da noi 700 Euri sempre escluse tasse e spedizione. Ah, però c’è il telecomando (?) e un pad wireless Xbox One (?).

Vorrei fare un paio di domande al caro Palmer:

  1. È costato così tanto rendere plug&play Oculus Rift?
  2. Perchè devi vendermi ANCHE un pad Xbox One, un telecomando e un adattatore wireless?
  3. I soldi fatti con Kickstarter, Facebook e la vendita dei DevKit, esattamente quanto hanno abbattuto i costi?
  4. Perchè subito dopo l’acquisizione da parte di Facebook avevi dichiarato che il prezzo finale sarebbe stato tra i 200 e i 400 dollari (forbice non certo piccola) e poi hai sforato di una volta il range?
  5. La differenza hardware tra l’ultimo DevKit e la versione finale è così costosa come processo industriale?

Spiego: ‘sto telecomando, il pad (Xbox One poi, mica cazzi) e l’adattatore sembrano molto una giustificazione del prezzo, perchè non voglio credere che siano elementi FONDAMENTALI per far funzionare Oculus Rift. Vuoi che chi ha un PC adatto al visore (quindi un fascia medio-alta) non abbia anche un pad? Penso di si. Ma anche se non l’avesse se lo compra, magari pure un pad che costi meno di 60 euro.

Veniamo ai soldi. Facebook ha messo i soldi “sulla fiducia” (ovviamente contando su un rientro), evitando così di far chiedere altri soldi (o caricarli sul prezzo finale) per continuare lo sviluppo del visore. Altri soldi sono arrivati dai DevKit: da dov’è uscito il prezzo finale, considerando anche le varie dichiarazioni passate sul prezzo? Era davvero necessario far uscire il capostipite di una nuova tecnologia a questo prezzo migliore? Alla fine sono quelli che hanno montato l’hype, non tutte le altre cose.

I conti non mi tornano. Il prezzo mi pare in po’ poco ragionato, soprattutto quello europeo contando il cambio €/$ e che ogni paese europeo ha una tassazione differente.

null

Un articolo di Er Pupo

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

Se mi trovo qui é perché sono romano: ho conosciuto Marco all’expocartoon di Roma quando ancora era un fanboy SEGA, scriveva su un sito di Videogiochi che seguivo e si faceva chiamare TMO (senza l’articolo). Con la morte del Dreamcast TMO impazzì, e ne seguirono una serie di eventi (durati 10 anni e passa) che senza motivazione apparente mi hanno portato a scrivere su Beavers. Sapevo di TMO project quando ancora era nella testa di Timo, anche se non ho ancora ben capito cosa sia, e sono a conoscenza della passione, il tempo ed i soldi che ha dedicato da anni a questa parte. Ancora mi chiedo però cosa significasse la sua vecchia mail, “mamameg” (rischierei la scomunica ndTMO) pero’ sono felice e onorato di essere qui. I miei vizi sono solo sigarette e gaming, dunque va da se’ che sto’ sempre senza na lira (cosa che ci accomuna un pò tutti, su questo sito ndTMO)!

06 gennaio 2016 Categoria: Comics

Commenti

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]