beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Speciale Uncharted


Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che la maggior parte dei possessori di PS4 non hanno mai giocato Uncharted. Fessi.

Uncharted è come un film, conoscere l’esistenza di un personaggio avversario vi porterebbe a fare processi mentali ed arrivare ad inevitabili conclusioni. Non è il Trono di Spade certo, la trama per quanto abbia una certa profondità non risulterà mai pesante ma di determinati colpi di scena io non voglio assolutamente privarvi!

null

Uscita PS3: 2007 – 2015 PS4 Nathan Drake Collection

Praticamente nei primi minuti di gioco vengono a mancare almeno 10 persone! Ok sono pirati, è sempre legittima difesa ma la situazione non migliorerà per nulla. Però si capisce già fin da subito che sarà un avventura all’insegna dell’allegria! :V

Il primo capitolo della saga fu il motivo per cui comprai la PS3: non mi aveva colpito per niente durante la presentazione all’ E3 e non mi sembrava un titolo di chissà quale caratura fino a che non ho cominciato a giocare! A parte la grafica ottima, mi colpii molto la dinamicità del personaggio, la simpatia delle situazioni e l’ottimo doppiaggio. Insomma quando mi dissero “pare Tomb Raider misto ad Indiana Jones e Gears of War” non avevano poi tutti i torti. Solo che è meglio.

null

Sir Francis Drake

[Wikipedia] Sir Francis Drake è stato un corsaro, navigatore e politico inglese. Ed è morto di dissenteria. Potrebbe farvi ridere ma se ci pensate bene non deve essere bello crepare su di un pontile con una sciorda a tempesta. Fu seppellito in mare in una bara di piombo, forse per non far vedere a Superman cosa ci fosse all’interno. Dai numerosi viaggi di Sir Francis prendono spunto le avventure di Nathan Drake e compagnia, in un viaggio fatto di proiettili, morte e distruzione.

null

Nathan Drake

E’ praticamente il demonio sceso in terra ma completamente impazzito: uccide qualsiasi cosa si muova, gli si autorigenerano le ferite che nemmeno Wolverine, distrugge tutto quello che tocca anche e sopratutto su larga scala. Nel gioco in un modo o nell’altro non ci fanno pesare tutti questi massacri, anzi grazie alla forte simpatia ed alle meravigliose ambientazioni riusciamo ad entrare nell’ottica che forse centinaia di vite non sono poi così male come costo del biglietto per il viaggio.

  • Il colore dell’ iride di Drake sembra essere una di quelle cose su cui Naughty Dog non ha messo paletti: Nel primo episodio sono azzurri, nel secondo sono marroni, nel terzo sono blu!
  • In tutte le avventura Nate verrà affiancato in totale da 7 amici. 3 di questi moriranno :V
  • Per quanto possa sembrare strano, forse una motivazione del comportamento omicida di Drake va cercata nel suo passato: il terzo capitolo della saga infatti rivelerà cosa è successo ai genitori di Drake!
null

Elena Fisher

Elena prima di incontrare Nathan era una giornalista. Nonostante per colpa sua sia diventata anche lei una criminale, l’AMMORE è più forte di qualsiasi ragione. Non è la classica damigella in pericolo ed è un personaggio molto ben caratterizzato.

Nel primo capitolo della serie l’obiettivo di Elena è quello di scrivere uno scoop su Sir Francis Drake. Nathan Drake invece sfrutta i soldi della produzione di Elena per avere il diario nascosto nella bara di Sir Francis. Nel secondo capitolo per situazioni analoghe Elena si ritrova nei guai. Non contenta, nel terzo capitolo si scopre che si sono anche sposati. Insomma Elena è la prova che le femmine vanno appresso agli stronzi.

null

Victor Sullivan

Sully è uno di quei personaggi che c’ha scritto “io muoio in modo drammatico” sulla fronte. Pare nato per quella parte. E’ il mentore di Nate ed un inguaribile donnaiolo. Il rapporto che c’è tra i due viene ampliato nel terzo capitolo della saga che come avrete capito è il capitolo in cui ci sono gli spiegoni.

Praticamente è Nathan Drake con il sigaro in bocca: ammazza gente, ruba cose e ne distrugge altre. Sully è il perfetto esempio di “chi va con lo zoppo impara a zoppicare”, solo che lo Zoppo è lui. ♪ Zoppo Zoppo Zoppo, è di te che il nemico ha paura… :V ♫

null

Gabriel Roman

è in realtà Gabriele Romano ma per non farsi riconoscere fa l’accento inglese.

null

Atoq Navarro

L’antagonista di Drake in quest’avventura. Sembra un tronista di uomini e donne, in realtà è un archeologo. Qua so tutti archeologi ma zompano e sparano come Deathpool. :V

null

Eddy Raja

Ci mancava il terzo incomodo. Se c’è un proiettile nelle vicinanze del vostro cranio state sicuri che è colpa della cricca di Eddy.

Passerete gran parte del tempo a sperare di beccarlo dritto in faccia con uno shotgun.

null

L’anello

L’anello di Sir Francis Drake ha un significato speciale per Nathan che va oltre il valore affettivo. Nel terzo capitolo della saga scoprirete il perchè! La frase “sic parvis magna” significa “da umili origini verso grandi imprese”. Prima o poi ne compro uno uguale.

Rigiocando il primo capitolo della serie in versione Remastered, per quanto sia stato rimesso a nuovo anche nel gameplay oltre che nella grafica, purtroppo ho notato come il tutto risulti un pò vecchio.

Il primo Uncharted è una prova generale, riuscita per carità ma non magistrale come i capitoli che verranno. Certo ha dei momenti altissimi di level design e per un gioco del 2007 ha comunque una dinamicità senza eguali.

La presenza dei QTE vecchio stile ed alcuni passaggi non proprio chiarissimi lo rendono inferiore ai giochi che sono venuti dopo IMHO.

null

Il diario di Sir Francis Drake

Il diario di Sir Francis Drake appare fin da subito, ed è anche all’interno del gioco come hint system ed in generale come segno di notevole cura nell’inserire un elemento come un diario all’interno del gameplay, che fa tanto Indiana Jones e l’ultima crociata.

Ricordate che secondo la storia Francis Drake è morto di sciorda su un pontile, Naughty Dog ha deciso di dargli una morte più gloriosa, fatta di mistero, oro ed una situazione finale che stravolgerà completamente il ritmo fiction-storico della prima metà del gioco. Una decisione che sembra non essere piaciuta ai più. A me ovviamente è piaciuta ma perchè sono un romantico.

null

Uscita PS3: 2009 – 2015 PS4 Nathan Drake Collection

Due anni dopo tornano Drake e compagnia in quella che a mio avviso è la più bella avventura assieme a Golden Abyss. Il sistema di controllo fu completamente rivisto, i QTE sono quasi del tutto spariti diventando azioni da compiere coi controlli che siete abituati ad usare ingame. A livello tecnologico sembra che Naughty Dog abbia fatto passi talmente da gigante che invece di due anni sembrano esserne passati 5: una scena in particolare, quella del treno, è entrata a piè pari nell’olimpo del design.

E’ anche il primo episodio ad avere il Multiplayer online, divertentissimo, un sacco di modalità di gioco, ottime mappe e tutta la dinamicità di Uncharted. Nessuno ci credeva (io non ci credevo) e fu una vera rivelazione.

null

Marco Polo

( :V ) [Wikipedia] Marco Polo (Venezia, 15 settembre 1254 – Venezia, 8 gennaio 1324) è stato un ambasciatore, scrittore, viaggiatore e mercante italiano, appartenente al patriziato veneziano. Seguirete le sue tracce!

Famoso per aver trovato i Cinesi before it was cool.

null

Chloe Frazer

è la ex di Drake. Il modello ingame ha due chiappe da paura. Proprio perchè è una che ci tiene a quella parte anatomica salverà più volte anche quello degli altri. E’ un personaggio ambiguo, in pratica la classica cattiva ragazza. Infatti ci piace per questo! :V

Chloe entra in scena nel secondo capitolo di prepotenza, uno dei pezzi del puzzle che compone la storia di Nathan Drake. Se devo essere sincero penso sia il personaggio meglio azzeccato di tutta la saga assieme a Sullivan

null

Jeff

Aka il personaggio inutile: talmente inutile che non ha nemmeno un cognome. Evidentemente cerca di trombarsi Elena, con scarsissimi risultati.

null

Tenzin

Per esempio Tenzin nemmeno ha il cognome ma lui è superiore a queste cose, è come Cher, non gli serve. Una botta in vena di simpatia però quella si! E’ Nepalese e la cosa è abbastanza…palese. Mi dovete perdonare veramente.

null

Zoran Lazarevic

Cattivone del secondo capitolo della storia. Ovviamente è pelato, si sa che quelli senza capelli sono cattivi: Zoran Lazarevich è cattivo talmente tanto che gli manca pure la pelle. E’ Serbo.

“Serbo Ba Don Faggio il Gameriere” è una delle sue battute. Scusate è stato più forte di me.

null

Harry Flynn

E’ uno dei ladri amici di Drake. Lo vedete come sorride? Bravi, è uno stronzo.

Gli scambi di battute (sopratutto se riuscite a giocare con l’audio inglese) tra Flynn e Drake sono spettacolari.

null

Karl Shafer

Parente del famoso CEO di Double Fine! Non è vero ma se vi dico chi è vi rovino tutto il secondo capitolo.

null

I tesori

I tesori nascosti sono un bonus nato per dare al giocatore la necessità di esplorare per bene i livelli, per ottenere i trofei. Se devo essere sincero non li ho mai cercati tutti e li ho trovati sempre un pò inutili, però sono modellati strabene.

null

Uscita PS3: 2011 – 2015 PS4 Nathan Drake Collection

Uncharted 3 è un titolo particolare: non mi ero accorto di quanto di quanto su PS3 la mira facesse pena finchè non ho letto su internet che la mira faceva pena! :V Da quel momento in poi per me al posto di Nathan Drake c’era uno SturmTrooper di Star Wars. Nella versione Ps4 questo problema è stato risolto, rendendo il tutto molto più piacevole.

In questo episodio c’è la sensazione di ritrovarsi più volte in situazioni da “arena” infatti al contrario di Uncharted 2, la maggior parte delle arene multiplayer sono incastonate all’interno del single player. Non so se avete presente quella sensazione tipo riciclo! Il salto che c’era stato tra Uncharted 1 e 2 è attenuato ma resta un pezzo fondamentale della saga, tecnicamente è spaventoso ed ha la modalità multiplayer migliore di tutte.

Non c’è nella versione Ps4 quindi l’unico modo per giocarci è scaricare la versione F2P su PS3 se proprio ne avete voglia (o aspettare la Uncharted 4, che sotto quel punto di vista sembra notevole).

null

Charlie Cutter

Il Personaggio generico di uncharted: è un altro cacciatore di tesori, wow, che originalità! :V

Giuro che all’inizio ero convinto fosse il cattivo di Uncharted 2 :V Si capisce che non lo sopporto? :V

null

Katherine Marlowe

Avevo una maestra alle elementari che era identica. E’ IL nemico di Drake e Sully per eccellenza.

Una delle sorprese migliori di Uncharted 3 è questa signora.

null

Talbot

[Wikipedia]La Talbot è stata una casa automobilistica anglo-francese. Nata in Inghilterra agli inizi del XX secolo rimase attiva, attraverso varie vicissitudini, fino a metà degli anni novanta.

Seriamente, è l’aiutante di Katherine e si chiama Talbot veramente.

null

Rameses

Ormai è diventata prassi inserire il rompiballe di turno con tutta la masnada di tagliagole. Talmente prassi che questo, giuro, l’avevo completamente rimosso.

Però dopo aver rigiocato il titolo devo ammettere che è una sezione molto interessante del gioco.

null

Salim

In dialetto campano vuol dire “saliamo” in realtà è il nome di questo sceicco a capo di una banda di Beduini. E’ buono? E’ cattivo? Si deve aggiungere il sale?

In uncharted 3 ci sono un paio di sezioni veramente memorabili. Una di queste ha come protagonista Salim!

null
I proiettili sono i migliori amici di Drake e combriccola. Ne vengono sparati in tutti il gioco centinaia di migliaia addosso a persone che hanno magari una famiglia, un cane, un gatto e che hanno solo la sfortuna di ritrovarsi dall’ altra parte della trincea. Armate intere mandate a morire sotto il fuoco delle pistole di Nate. C’è il contatore dei morti alla fine di ogni episodio, quindi potete divertirvi anche a fare delle statistiche sulla pelle degli altri!

null

Uscita PsVita: 2011/2012

L’Uncharted mancante sulla Collection. Molti ne sentono la mancanza (io ne sento la mancanza), gli sviluppatori lo danno come pezzo di storia “non canonico” in realtà è un prequel con un giovane Nate ed un non troppo maturo Sully. Lo si può giocare solo su PSvita, il gioco non gira nemmeno nella risoluzione della console infatti è strapixellato però è un gran bel vedere.

Sono convinto che la conversione non sia stata fatta perchè la tecnologia alla base di Golden Abyss non è la stessa degli altri 3 Uncharted, essendo stato convertito il motore di base da Ps3 a Ps4 il lavoro da fare per convertire anche quello PSvita sarebbe stato troppo oneroso (ed il gioco avrebbe beisogno di molto più lavoro di adattamento avendo un sacco di fasi touch e pezzi di grafica da rifare in toto). Un peccato, perchè il gioco è longevo e divertente. La storia è meno esoterica degli altri capitoli però ti trasporta quel che basta per arrivare alla fine.

null

Maria Chase

La nipote di un archeologo. Poteva mai essere un cesso? Ovviamente no! Il marpione di Drake, in questo caso il giocatore, ha a disposizione una macchina fotografica per immortalare i momenti migliori ed uploadarli su 4chan. :V

Seriamente, questo personaggio di supporto è colei che vi seguirà in quasi tutto Golden Abyss, interessante la storia di Vincent Perez, lo zio e di come Sony Bend sia rimasta sulle corde di Naughy Dog. Peccato solo per il contesto che porta il nome di Roberto Guerro

null

Roberto Guerro

Guerro. Cioè un nome più generico no. Roberto Guerro. Immagino che se fosse stato ambientato a Forcella il nemico sarebbe Gennaro Esposito. Vabbè. Guerrafondaio che gronda stereotipi da tutti i rolli di ciccia.

null

Le storie parallele

Ci sono altre storie parallele di Nate, presenti in alcuni Motion Comic, fumetti e giochi di carte. Non fanno parte della storia principale così come Golden Abyss e possono essere quindi letti ed esplorati in modo autonomo.

  • Uncharted: Eye of Indra è un motion comic
  • Uncharted: The Fourth Labyrinth è un romanzo
  • Il fumetto è diviso in 6 uscite!
Ringraziamo sony per averci mandato la review copy di Uncharted Collection!

E pensare che tutto è cominciato da questo character design terrificante! :V

Non so se si è capito da questo speciale ma se siete ancora qui a chiedervi se vale la pena avere o meno la Uncharted Collection, dopo che ho speso due giorni a disegnare come un cretino, allora ho qualche problema a comunicare le cose. :V

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

05 novembre 2015 Categoria: Speciale

Ci sono 6 commenti

Commenti

  • kingkilium

    Spettacolo, la descrizione dei personaggi mi ha fatto cappottare XD

    • http://beavers.it/ Marco Giammetti

      Grazie Marco! :D

  • asavaris

    grande specialone: bravo. Anche lo stile e colori sono fichissimi.
    Bellissimo il prototipo. Quasi quasi preferivo quel Nathan con la faccia più da fumetto.

    Comunque evviva i Naughty Dog. Grande carriera, grandi prodotti.

    • http://beavers.it/ Marco Giammetti

      Grazie!

  • Lorenzo Imperato

    lo sto giocando ora alla remastered, ieri sera sono arrivato quasi alla fine del secondo capitolo e guardando le statistiche mi sono chiesto “ma quanta cazzo di gente ho ucciso fino ad ora!?! E sti deficienti che ancora ci provano!”
    Cmq mi hai fatto schiattare dalle risate, mi sa che mi leggerò tutte le recensioni :D

    p.s.: il prototipo somigliava a johnny knoxville :D :D :D

    • http://beavers.it/ Marco Giammetti

      E’ vero! XD

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]