beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

Transformers Devastation [aggiornato]

Un gioco Platinum dove si tirano mazzate + Transformers = Win

Transformers Devastation [aggiornato]

Finalmente i veri Transformers

Qualche mese fa l’annuncio all’E3 di Platinum Games che stava lavorando ad un gioco su licenza dei Transformers fece storcere il naso a tantissimi che si incarognirono e non poco su Twitter. Platinum che si riduce a fare certi giochi per poter mangiare anche lei ecc ecc. Io invece ero entusiasta. Perchè? Mi bastò uno screenshot per rivedere me bambino all’età di 4 anni che si guardava in tv gli Autobot che spaccavano il sederino di latta a Megatron e Desepticons vari. Da quello screenshot capii che Platinum voleva far risorgere dalla cenere i VERI Transformers, quelli degli anni 80, gli unici, inimitabili e indiscutibili, non quelle ciofeche di Armada nè tantomeno quelli super tecnologici dei 4 film alquanto imbarazzanti.

null

Desideravo quindi mettere le mani al più presto su questo gioco visto che, a parer mio, l’accoppiata Transformers + Platinum, prometteva scintille. Un super action con il pisello bello barzotto (possiamo dirla una cosa del genere? nd Goge). Averlo provato alcune ore prima dell’embargo mi ha dato una certa soddisfazione e volendo dare una prima impressione al gioco, vi posso dire che è abbastanza esaltante, ma ci sono un po’ di “però”.

Ho svolto le prime 11 missioni in modalità storia e le cose che mi hanno piacevolmente colpito sono diverse: il fatto di avere già tutte le mosse a disposizione da poter provare, con tanto di descrizione nel menù, se uno volesse guardarle; una grafica da sbavo durante l’azione vera e propria; il doppiaggio originale in inglese delle voci di un tempo; un mondo sostanzialmente aperto, ma guidato in cui bisogna andare dal punto A al punto B per sbloccare nuove missioni, ognuna con uno stacchetto video assai interessante e d’impatto, mai lento; una certa frenesia durante i combattimenti e varie possibilità di effettuare combo un po’ come si desidera; un ottimo pasaggio ben studiato da modalità umanoide ad autoveicolo durante il combattimento.

null

Di contro non mi hanno convinto alcuni video un po’ più lunghi di intermezzo o il video iniziale nel quale, oltre ad essere di qualità inferiore rispetto alla visione in game, ci sono compenetrazioni di oggetti che se fossero voluti farebbero alquanto sorridere. Allo stesso modo, se ruoterete molto velocemente la camera durante l’azione, noterete una sorta di glitch non tanto piacevole.

Altri dubbi li ho sui combattimenti che affronterò alla prossima giocata, ovvero se seguiranno sempre questo schema piuttosto ripetitivo, oppure varieranno e se potrò sbloccare altri personaggi oltre i 3 che già ho sbloccato nell’”hangar”: Optimus Prime, Bumblebee e Sideswipe. Di primo acchito mi viene da pensare che non sarà un gioco molto lungo, per come è impostato, ma al termine della modalità Storia si dovrebbe sbloccare l’altra disponibile: Sfida, che sono curioso di capire in cosa consiste.

null

Per ora la soddisfazione più grossa è stata buttare giù Devastator al quarto tentativo e suonarle di santa ragione a Megatron con Bumblebee in coppia con Optimus. Staremo a vedere.

5 PREGI:

  • Grafica in game curata e di ottimo livello, molto cartone animato
  • Gameplay vivace con poche pause
  • Combattimenti con varie mosse a disposizione, comprese armi da fuoco
  • Comparto audio che regge bene l’azione, nota di merito per le voci originali degli anni 80
  • Quando entrano al momento giusto alcune mosse speciali è esaltante

5 DIFETTI:

  • La grafica durante i filmati scende di qualità, l’effetto old style è troppo forzato e non è piacevole
  • Lo schema per andare avanti sembra essere ripetitivo
  • Una volta imparate bene le mosse i nemici più deboli possono essere sconfitti sempre nello stesso modo volendo
  • Dubbi sulla longevità e sullo spessore della trama che sembra piuttosto banale e sa di già visto
  • A parte alcuni collezionabili, non sembra esserci spazio per una grande esplorazione

null

La recensione completa verrà pubblicata solo dopo il 12!

Transformers Devastation è un gioco retail per PS4, PS3, 360, X1 e PC. No non c’è per WiiU. :V

C’ho messo più del previsto. Anche quest’affermazione però è errata visto che l’ho finito in 8 ore su Steam. Un tot di ore relativamente basso che però mi è sembrato un’infinità. Mi sembra di aver giocato a Transformers Devastation per giorni e giorni, il che, se ci pensate, è positivo. Merito di Platinum Games senza ombra di dubbio, capace di trasformare un action veloce, frenetico e fatto di qualche momento “error and try” in un gioco all’apparenza molto più longevo di quello che è. Sensazione strana, che ho provato con pochissimi altri giochi, ma insomma, chapeau.

Non mi stancherò mai di rimarcare quanto sia eccellente la grafica adottata per riportare in auge i Transformers degli anni 80, mi spiace, ma lo ripeterò mille volte. Una sorta di vettoriale super lucido, coloratissimo che svecchia tantissimo il cartone animato dei tempi che furono (anche se mai tramontato IMHO). Non ci si stanca mai di vedere ogni tipo di Autobot o Decepticon sfrecciare a destra e sinistra compiendo combattimenti epici: esplosioni, laser, colori super saturi, bello bello, bellissimo da vedere in game fino alla fine. Non ho neanche più riscontrato quei problemini iniziali dovuti a glitch e leggeri sfarfallamenti della camera.

null

Ad una grafica e una colonna sonora tutto sommato epica e mai noiosa, si abbina una trama decente, non indimenticabile, ma in linea con il brand. Ho sentito molti che denigravano abbastanza questo aspetto del gioco, ma mi domando che cosa si aspettassero. Cioè è perfettamente calzante con il genere e ricalca forse fin troppo i primi film, però, pur non aspettandomi niente di niente sotto questo aspetto, più si gioca e più si articola bene, fino ad arrivare al classico finale con morale di Optimus Prime.

Per il resto, se inizialmente si poteva giocare impersonando 3 autobot, proseguendo l’avventura si arriverà a sbloccarne altri 2: WheelJack e Grimlock (il capo dei Dinobot). Questo è il roster dei character che potremo utilizzare fino alla fine e onestamente l’ho trovato un po’ troppo ridotto. Se dall’altro lato, di Decepticons vedremo veramente parecchi robot interessanti passando da Megatron a Soundwave, da Starscream a Thundercracker oltre ai vari Fante, Devastator, Menasor (!!), Blitzwing, Shockwave (!) e diversi altri comprimari, di autobot ne potremo comandare solo 5. Pochini. Si sente assolutamente la mancanza del braccio destro di Optimus, Jazz (da noi si chiamava Tigre ed era uno dei personaggi principali), ma anche Ironhide (da noi Falco), il medico Ratchet, cioè l’indimenticabile autoambulanza e Hound, la jeep verde militare. Non mi aspettavo di vedere gli Headmasters, a mio parere tra i miglori transformers in assoluto, ma almeno qualche altro character cult sì e su questo aspetto sono rimasto deluso.
Per fortuna questa mancanza viene colmata da tante battaglie e sfide con piccoli e grandi boss dei Decepticons, alcuni di essi già nominati prima. Scontri assolutamente epici e alcuni anche piuttosto bestemmiosi se li affronterete come me, senza aver mai ritoccato le caratteristiche dei personaggi dal menù principale. Con i crediti recuperati in game infatti si potranno modificare la forza, la resistenza e quant’altro di ogni singolo auotobot, oltre a poter acquistare oggetti come i kit riparanti, le armi e i T.E.C.H., particolari oggetti da abbinare ai nostri eroi per potenziarne le statistiche. Per affrontare la seconda parte della battaglia contro Devastator e Menasor, per non farla durare millenni, ho dovuto infatti comprare 2 kit riparanti, oltre a modificare la forza di Optimus e comprare un bel martellone che si è rivelato utile nello scontro finale con Megatron.

null

L’esaltazione per le battaglie, il comparto grafico e la velocità in generale cozzano un po’ con la rigiocabilità. Una volta terminato il gioco infatti, si hanno poche possiblità e poca voglia di riprenderlo. Sì, si può tentare di completarlo anche con la difficoltà più elevata, ma a che pro? Volendo si possono cercare i collezionabili oppure si può provare la modalità Sfida che si sblocca dopo qualche ora, ma non ho trovato l’appeal necessario per fare cose del genere. Quest’ultima modalità infatti, che poi è l’unica che c’è e che possiamo sbloccare, permette di rigiocare alcune misisioni sconfiggendo tutti i decepticons che si presentano ad ondate, oppure terminare la quest entro un tot di tempo e via così, cercando di ottenere il grado massimo “SS” per sbloccare nuove armi.

Insomma mi sarei aspettato una modalità online sbloccabile anche alla fine, o missioni dedicate in multiplayer, o la stessa storia rigiocabile con amici, ognuno impersonando un autobot diverso. Tutto questo manca e si sente, per poterlo rendere un prodotto davvero top. E’ un peccato perchè le potenzialità ci sono tutte, ma si vede che in certi aspetti è stato tirato un po’ via in fase di sviluppo. Ad ogni modo il finale e la struttura di gioco si presterebbero ottimamente a possibili futuri DLC, espansioni o addirittura un seguito che io spero vivamente svilupperanno, anche se credo non avverrà mai.

7.5
Ringraziamo Activision per averci fornito la chiave Steam del gioco e ci dispiace se c’è voluto un pò per fare la rece ma noi di solito non facciamo articoli senza aver completato il gioco e David è stato con una sciorda fortissima impegnato. :V ndTMO

Un articolo di gog3

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

piace scegliere le vie difficili, difatti sono un grafico in Italia. Le cose si sono ulteriormente complicate quando Er Pupo mi ha chiamato per chiedermi se volevo unirmi alla banda dei Castori. In peggio. Spero, tramite le cose che scrivo e scriverò qui di incrementare l’odio che le persone hanno nei miei confronti. ODIATEMI, anche perchè uso le X al posto delle Z, ma cercherò di non farlo.

10 ottobre 2015 Categoria: Comics Review

Ci sono 3 commenti

Commenti

  • GCube

    Bumblebee in quella posa sexy è quasi invitante… :3

    • http://beavers.it/ Marco Giammetti

      E’ un complotto gender!

    • GCube

      Lo sapevo che c’era sotto qualcosa!!

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]

TMO's Beavers è un marchio registrato
Creato e diretto da Marco Giammetti dal 2004 a oggi.
Programmazione Augusto Silvino | Grafica, xhtml e css by Marco Giammetti | Creato con orgoglio su Wordpress
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione sono coperti da copyright è quindi vietata la riproduzione anche parziale di contenuti sia grafici che testuali senza autorizzazione.

TMO's Beavers è un prodotto Tmoproject