beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ
Titanfall Beta

Titanfall Beta

Come ormai ogni videogiocatore saprà, il 14 febbraio è cominciata la Beta di Titanfall, nuovo fps futuristico di Respawn Entertainment. Ed ormai anche i sassi sanno che le menti dietro a Respawn Entertainment sono le menti dietro alla formazione originale di Infinity Ward, responsabili della creazione di COD: Modern Warfare (che, imho, è uno degli fps run and gun più validi mai creati).
Questo Titanfall è dunque una nuova esclusiva Microsoft (il gioco esce per Xbox One, Xbox 360 e Windows), distribuita da Electronic Arts. Il gioco è stato fortemente pubblicizzato e mostrato a lucido in tutte le salse, ma finalmente abbiamo avuto la possibilità di mettere mani al joypad e tuffarci nel mondo di Titanfall.

Quando cadono i Titani.

Titanfall si presenta come uno sparatutto in prima persona dall’animo fortemente diviso. Prenderemo il controllo di un generico “pilota” lanciato nella mischia da una DropShip ad inizio partita, iniziando quindi il gioco a piedi. Ogni giocatore inoltre avrà un countdown individuale per il rilascio del proprio Titano, enorme esoscheletro di metallo pesantemente armato.
L’approccio al gioco è molto diverso a seconda della fase di gioco in cui ci troveremo. A piedi il Run and Gun non rende; correre e sparare senza seguire un minimo di approccio ragionato ci darà la stessa prospettiva di vita di un fagiano luminoso durante la stagione di caccia. Bastano pochissimi proiettili per metterci KO ed i nemici non sono mai timidi quando si tratta di elargire grandi quantità di piombo, siano essi giocatori umani o npc.


(Guarda Teokrazia come spacca! ndTMO)

Eh già, perchè oltre ai 6 giocatori per parte Titanfall schiera anche degli npc sul campo di battaglia. Essi sono meno agili e meno resistenti dei giocatori umani, e rendono molti meno punti quando eliminati. A dimostrazione del fatto che il gioco a piedi richiede un certo tatticismo si aggiungono anche altri due importantissimi fattori; il primo è che tutti i giocatori partono con un dispositivo di occultamento (tipo l’invisibilità di Predator insomma), che però si disattiva quando cominciamo a sparare; il secondo è il wall run ed il double jump. I fantaccini saranno infatti estremamente agili e sarà possiblie salire su moltissimi degli edifici presenti (quasi tutti esporabili anche all’interno. Credetemi quando vi dico che le mappe sono complesse) grazie alla possibilità di correre sui muri e di effettuare doppi salti. La verticalità è un fattore importantissimo nel gioco ed un sapiente piazzamento ci renderà davvero una spina nel fianco per i nostri avversari.

Tutto cambia quando saliamo a bordo del nostro Titano. Come dicevo prima, ogni giocatore ha un countdown personale che indica quanto tempo lo separa alla possibilità di attivare il Titanfall, ovvero il rilascio del proprio Titano da orbita e la possibilità di utilizzarlo in battaglia. Questo countdown esiste per tutti i giocatori e non si resetta al momento della morte, rendendo di fatto possibile per tutti, bravi e meno bravi, la possibilità di utilizzare il proprio amato robottone. E prima che i così-detti pr0 si arruffino le penne (ogni riferimento a pappagalli specifici è da considerarsi puramente casuale. ndProphet), si scalano pochi secondi dal conteggio ad ogni uccisione che effettueremo, quindi i giocatori migliori potranno usare i Titani più spesso degli altri.

null

Ora, ovviamente quando si controlla uno dei robottoni il sistema di gioco cambia radicalmente. Scordiamoci ogni vago riferimento al termine agilità. Saremo più lenti, goffi ed impacciati, ma saremo anche dotati di armamento pesante e scudo energetico ricaricabile, oltre che un simpatico scatto laterale ricaricabile, utile per manovre evasive, ed un campo antigravità frontale che ci permetterà di fermare brevemente i colpi in arrivo da quella direzione. All’interno del Titano quindi il gioco si rende molto più Run and Gun, poichè avremo pochissimi posti dove nasconderci e non avremo modo di recuperare la vita persa per i colpi avversari. Le battaglie fra Titani sono un tripudio di scudi, strafe laterali ed esplosioni.
Occhio però a non sottovalutare chi è rimasto a piedi. Ogni soldato è infatti equipaggiato anche con armi anti titano, che fanno un male boia.

Ok, siete arrivati fino a qui rileggendo ciò che probabilmente avrete letto in mille altri siti, e se siete arrivati fino a qui è perchè vi aspettate che come al solito dia contro anche a questo gioco. Ma vi sorprenderò e sarò sorprendentemente pacato, anche in ottica del fatto che questa è una beta e che l’articolo sono solo le mie prime impressioni.

Intanto, il gioco è divertentissimo. Se si finisce in squadra con dei compagni che non si mettono a correre come tacchini per la mappa si hanno possibilità infinite, giocare bene dandosi copertura e muovendosi cautamente da soddisfazioni incredibili, e scatenare il panico fra i nemici a bordo del nostro Titano è esaltante a dir poco.

Il wall run è al contempo una genialata ed un problemone. Grazie a questa meccanica lo scontro è multilivello, divertente ed impegnativo, ma purtroppo il sistema funziona a singhiozzi. Non c’è un modo chiaro per capire su quali muri si possa correre e quali invece facciano cadere nel vuoto come un pipistrello in una caverna unta d’olio. Ovviamente con l’esperienza sarà tutto più facile, ma ripeto, sono le mie prime impressioni.

null

Il comparto grafico è abbastanza pietoso. Ok, è una Beta e mi aspetto la versione finale sia migliorata ma al momento le texture sono povere e gli effetti particellari sono da scorsa generazione. Soprattutto l’effetto fumo. E l’aliasing è un qualcosa di quasi fastidioso alla vista. Ma anche qui ci sono margini di miglioramento.

Ed ora il problema che più mi infastidisce in quelli che dovrebbero essere i giochi di nuova generazione. C’è troppo poco “peso” e poca “fisicità”. I personaggi, umani o Titani che siano, paiono muoversi senza peso negli ambienti poligonali. Le armi sembrano essere fatte di gommapiuma vista la facilità con cui sono sbandierate a destra e manca e gli impatti dei proiettili sono del tutto inesistenti. È possibile tranquillamente correre dritti in direzione dei proiettili fino alla nostra morte, e non saremo praticamente rallentati dagli impatti. Killzone ha fatto progressi in questo campo, ma con Titanfall pare di essere tornati appunto a Modern Warfare.
Nonostante tutto il gioco è estremamente divertente, e le mappe sono per ora enormi e curatissime.

EA potrebbe finalmente aver trovato l’anti COD che cerca da tempo, ma vedremo in release quale sarà il giudizio definitivo sul gioco.

Un articolo di Prophet

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

Sono capitato su questo sito di pazzi parecchio tempo fa, un semplice lettore come voi comuni mortali, ed il sito era differente allora; tutto era più semplice a quei tempi. Ma un giorno cominciarono le recensioni, e sentii un disturbo nella forza. TMO, Pupo e LostTrainDude erano soli e disperati, e solamente il successore della divina recensione di Hokuto poteva salvarli, ma era occupato. Quindi ho cominciato a dare una mano io. Gioco ai videogiochi da quando convinsi i miei genitori a regalarmi un Master System per Natale, e da allora non c'è stato giorno in cui non abbia trovato un modo per fare una partita ad un qualunque sistema di intrattenimento elettronico. Questo purtroppo ha generato in me un errore critico di sistema, da cui è nato Casimiro; personificazione di tutto ciò che c'è di sbagliato e corrotto nella community dei videogiocatori. Almeno ci fa ridere.

15 febbraio 2014 Categoria: Comics

Ci sono 2 commenti

Commenti

  • http://beavers.it/ Er`Pupo de Beavers.it

    Kudos per la striscia, le foto ritoccate, il fagiano luminoso, il siSTEAM di gioco, e i compagni che si mettono a correre come tacchini per la mappa. Ho tipo riso dall’inizio alla fine XD

  • Luca Zanella

    È stato un piacere scrivere l’articolo.

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]