beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

The Amazing Spiderman

La recensione è solo una scusa per disegnare questa scemenza che avevo pensato almeno 5 anni fa, sappiatelo

The Amazing Spiderman

Mi capita spesso di guardare il mio monumentale Backlog e di prendere in considerazione l’idea di giocare un gioco a caso, sopratutto quelli che sono finiti sullo scaffale per motivi non meglio precisati che vanno dall’ acquisto compulsivo all’ ubriachezza.

Uno di questi è stato ultimamente Amanzing Spiderman, un titolo che ha parecchio tempo sul groppone ed è uscito da qualche mese anche in edizione PSVita. Avendo giocato fino a metà l’edizione per Xbox360 è stato molto interessante riprendere il discorso sul portatile Sony, sopratutto per capire se ci fossero degli adattamenti particolari o aggiunte interessanti.

Ebbene è lo stesso identico gioco. Uguale. Stesse mosse, stessi dialoghi, stessi contenuti.
E’ come se avessero preso l’edizione PC, impostato il dettaglio minimo e fatta girare su PSvita (quindi niente di quello che vedete nel trailer qua sotto).

Infatti il problema principale del titolo è proprio questo, cioè la totale assenza di adattamento o sfruttamento delle risorse della macchina, sicuramente capace di tirare fuori giochi decisamente migliori sotto il profilo tecnico (Killzone, Tearaway, ne parlaremo nei prossimi giorni infatti) ed assolutamente non più ad una risoluzione minore di quella di sistema.

Pixel grossi come una casa insomma, un peccato perchè i modelli poligonali nonostante siano impostati su un dettaglio inferiore rispetto sia alla versione console che quella PC risultano un bel vedere. Parecchi errori e glitch del gioco sembrano imputati proprio all’ essenza di qualsiasi tipo di ottimizzazione.

Una specie di porting Copia e Incolla che mi ha fatto capire come la maggior parte del divertimento dell’ edizione “da casa” venisse proprio dalla spettacolarità dell’ azione più che dal gameplay.

Infatti in questo caso ho cercato di focalizzare tutta l’attenzione proprio sulla parte giocata, che è intatta, e rimane un pò scialba e ripetitiva; si tratta di andare in free roaming totale per le strade ed grattacieli di Manhattan a fare le seguenti cose: Prendere a cazzotti malviventi (sempre gli stessi), Prendere a cazzotti gente sui tetti (sempre la stessa), raccogliere cose (che non servono a nulla se non ad alcuni unlock inutili), entrare nei laboratori (figo la prima volta, poi è sempre uguale, tanto sono solo 3 o 4), boss battle ed evitare droni (bellissimo, sopratutto il secondo boss “titanico”). Le missioni secondarie, praticamente un andare dal punto A al punto B in continuazione sono una vera noia e purtroppo sono le più numerose. I capitoli di gioco sono giusti e non fanno sembrare l’esperienza di gioco troppo lunga se affrontati velocemente. Peccato perchè alcune trovate stealth erano simpatiche, il sistema di combattimento clonato dai Batman di Rocksteady pure, ed lagestione dell’ amico aracnideo è di una semplicità ed immediatezza che fa quasi rimpiangere il fatto che alla fine tutte queste belle idee si ritrovano in un gioco forse un pò vuoto.

Come Manhattan.

Peccato!

4

null

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

03 gennaio 2014 Categoria: Comics Review

Commenti

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]

TMO's Beavers è un marchio registrato
Creato e diretto da Marco Giammetti dal 2004 a oggi.
Programmazione Augusto Silvino | Grafica, xhtml e css by Marco Giammetti | Creato con orgoglio su Wordpress
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione sono coperti da copyright è quindi vietata la riproduzione anche parziale di contenuti sia grafici che testuali senza autorizzazione.

TMO's Beavers è un prodotto Tmoproject