beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ
Fuori Contesto

Fuori Contesto

Non nutro grossa simpatia per Pewdiepie, in generale per alcune categorie di Youtuber di una determinata fascia. Ma il ragazzo è un pioniere e secondo me dopo tanti anni è diventato pure bravo, al contrario di esempi nostrani che più passa il tempo più si caricano di ignoranza.

La poca sopportazione che ho nei confronti degli “influencer”, come se non ci fosse già abbastanza gente pronta a fottere soldi sul lavoro degli altri, mi ha portato a cercare di capire cosa stesse succedendo a Pewdiepie, ed è stato più facile del previsto capirlo, essendo una persona che non si ferma alla prima news cliccando condividi: i giornalisti non sanno più come acchiappare click e la moda del momento, amplificata dall’ (inutile?) volume di news che vengono vomitate ogni giorno porta alle volte a delle situazioni in cui ci si passano ore a cercare prove per incolpare di antisemitismo un “influencer” a caso.

Perchè è vero che l’influencer influenza, ma è anche vero che la merda sull’influencer puzza ancora di più di quella buttata su una persona a caso (la D’urso c’ha fatto una carriera) e quindi quale modo migliore è prendere in mano il potere del fuori contesto e creare informazioni semplici e dirette che andranno poi a finire ad un pubblico di persone che non va MAI, dico MAI oltre la prima schermata o il titolo o la foto che vede condivisa su Facebook?

Se ci sono imbecilli che credono che la terra sia piatta, figuriamoci quanto ci vuole per far credere che una persona è nazista scrivendo “pewdiepie è nazista” mettendo una foto col braccio alzato ed un altra col vestito da militare.

Poco importa da dove vengono queste immagini e la loro collocazione nei discorsi dello youtuber, tanto ormai il danno è fatto.

Ancora: un video di risposta alla situazione da parte di Pewdiepie viene preso e messo fuori contesto ancora una volta. Quante persone guarderanno 17 minuti di filmati di scuse e approfondimento, rispetto ad una bella foto dove pare un nazista? Poche. Fatevi un giro sul web e praticamente OVUNQUE c’è qualche imbecille che per gioco o meno ha condiviso questa cosa.

Giocare con la vita delle persone, famose o meno, è una cosa terribile.
Pewdiepie stà sul cazzo perchè è famoso e perchè chiunque vorrebbe essere famoso. Ma non mi sognerei mai di dire che è un nazista dopo aver preso le dovute informazioni, sopratutto non mi sognerei mai di scriverlo su un giornale con milioni di visitatori solo per fare click.

Girolimoni insegna.

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

19 febbraio 2017 Categoria: Comics

Commenti

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]