beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ

CatNap

Quella che andremo a raccontare è la storia di CatNap, un gioco che, vi avviso, per ora, non esiste.

Concept (Stefano Castelli)

Gatto cammina da sinistra a destra, con scrolling. Lui sta sempre allo stesso punto.
Sole splendente in cielo, prato, uccellini nel cielo.
Tutto da l’idea di un bel sogno.
Poi uno preme Z, parte un russare ATROCE. A schermo succede questo:

Per un ISTANTE c’è tipo un effetto di statico, tipo un BZZZ a video (ma davvero per un istante).
Immediatamente dopo lo statico la scena muta. I contenuti sono identici, ma il cielo è grigio, il sole ha una faccia da disgraziato, il micio sta “soffiando”, ad esempio, gli uccellini fanno una faccia da deficienti e precipitano. Tanto più è lungo il russare, tanto più scendono. Analogamente altri elementi su schermo cambiano aspetto e comportamento.Lo spruzzino dell’acqua che innaffia il prato diventa un geyser, la nuvoletta fa fulmini e saette, il cagnolino diventa un mostro assurdo.

Mollando il tasto del russare tutto torna com’era.
Queste variazioni interagiscono col gatto. Ad esempio, il geyser lo spinge in aria, toccare un uccellino sceso di quota (quando è normale…) fa si che il micio se lo pappi e via dicendo.

Una lista di achievement indicherà cosa andrà scoperto. Tipo “Mangia 3 uccellini”, “fulmina 1 cane”, “spedisci il gatto a 10 metri d’altezza” e cazzate simili.

Sketch

Questi sono gli sketch iniziali del gioco. Li ho fatti praticamente subito. Non chiedetemi perchè ma appena ho sentito “gatto” ho immaginato questo personaggio con la testa quadrata.

Lo sketch che feci pensando alla doppia personalità del gatto, che è poi diventato il banner che vedete sopra.

Subito dopo l’ho pixellato: l’idea era creare una zona di gioco di 550×550, quindi la grafica è stata disegnata tutta quanta a 138×138 e poi moltiplicata del 400%; E’ stato quindi possibile creare dei personaggi molto più velocemente, essendo solo pochi pixel

Questo invece è il primo sketch dell’ area di gioco. L’ho fatto al volo mentre ero in ufficio.

Elementi

Uccelli

  • Normale: volano felici da destra a sinistra, con aria ebete
  • Russa: faccia panicata, iniziano a scendere di quota. Quando smette di russare riprendono a volare orizzontalmente mantenendo la quota che hanno raggiunto.Se un uccellino tocca il gatto viene mangiato. Se un uccellino tocca terra a seguito del russare si schianta e resta morto, con la zampetta in alto che trema, stile anime.

corvi.gifcorvi_mangiati_al_volo.gif

Nuvole

  • Normale: aoh, sò nuvole. Viaggiano da destra a sinistra alla metà della velocità degli uccelli.
  • Russa: diventano temporalesche. Se qualcosa le tocca quando sono in questo stato viene fulminato. Se determinati oggetti si trovano sotto di loro quando sono temporalesche, questi vengono fulminati.
  • Idea: se un uccellino entra in una nuvola temporalesca cade in terra un pollo arrosto? Mangiabile dal gatto e/o dai cani?

nuovole_dark.gif

Spruzzini

  • schizzetti d’acqua che innaffiano il prato.
  • Normale: aoh, sò spruzzini. Spruzzano.
  • Russa: diventano tipo geyser e spingono in alto gli oggetti che ci passano sopra, gatto compreso. Il gatto ri-atterra senza problemi. Altre cose no, si schiantano a terra schiattando.

Cani

  • Normale: camminano da destra a sinistra, lentamente. Se toccano il gatto lo aggrediscono (si sveglia? Resta stordito?)
  • Russa: il gatto è imbestialito, il cane si spaventa. Risultato: se il gatto tocca un cane mentre l’uomo russa, il cane viene fatto a brandelli.

Bidoni della spazzatura

  • Normale: il gatto lo ignora.
  • Russa: il gatto lo colpisce, il bidone si ammacca e “spara” pezzi di spazzatura in in aria. Quando colpiscono qualcosa ci rimbalzano sopra. Fanno precipitare gli uccellini esattamente come se l’uomo stesse russando. Possono venire lanciati in aria dagli spruzzini.

Albero

  • Normale: il gatto lo ignora.
  • Russa: il gatto lo scala. Arrivato in cima, salta giù.

Quando il gatto becca qualcosa mentre è incazzato sarebbe carino avere una breve animazione di un classico polverone da cartone animato, con artigliate e scintille.

MOCKUPS

Start screen

Scena “light” completa di elementi (statica)

mockup1(4).gif

Scena “light” completa di elementi (dinamica)

mockup1(1).gif

Scena “dark” completa di elementi

Mockup delle azioni della scena “dark”

mockup3.gif

Mockup delle schermate finali del gioco

Schermata finale (generica)

game_end-2.gif

Good ending

game_end_good.gif

Bad ending

game_end_russa.gif

Fart ending

game_end_fart.gif

Walkcycle del gatto (felice)

Walkcycle del gatto (arrabbiato)

Gatto che dorme

gatto_dorme.gif

Gatto che si sta per svegliare

gatto_dorme_spaventato.gif

Mazzet’

Mazzate diurne

azzuffata_day.gif

Animazioni “dormiglione”

dormiglione.gif

russa.gif

puzzetta.gif

Come fa notare Christopher, è una citazione! :D

Sketch per i finali

E c’era pure la spash screen:

Ed i credits

Perchè per 5 giorni noi c’abbiamo provato, ma purtroppo non ci siamo proprio riusciti a fare il gioco in tempo per la Jam.

Dico purtroppo perchè il personaggio mi piace assai ma gli impegni lavorativi, quelli del lavoro vero, che danno da mangiare, ci hanno fatto iniziare un giorno dopo (la notte del primo giorno non ho dormito, per dire).

Per capirci meglio: di 5 giorni lavorativi totali, quello che vedete qua sopra è il risultato che va dalle 15 alle 00 di Martedì e Mercoledì e dalle 19 alle 2 di Giovedì e Venerdì.

Matteo e Michele non hanno dormito/mangiato per riuscire a fare qualcosa entro i tempi stabiliti, Christopher ha fatto di tutto per starci dietro, non a caso questo che leggete sopra altro non è che l’intero documento che stilava mano a mano che andavamo avanti con lo sviluppo (ho ovviamente tolto la secret souce dei Lonely Crew, che vi pensate che vi facciamo vedere tutto? :V )

Un peccato anche perchè è il primo (secondo, voi non sapete ancora tutto, ripeto) gioco che facevamo in compagnia di Stefano.

MA, e questa è una promessa, il gatto Nap non verrà abbandonato, anzi. Che è poi il motivo per cui non posto le Musiche stupende fatte da Luca di Gennaro o gli effetti sonori di Christopher, vogliamo darvi un prodotto finito, che magari non assomiglierà neanche a questo che vedete sopra, chi lo sa.

Quindi scusate per l’assenza di una settimana, Beavers ricomincerà normalmente gia da domani.

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

07 giugno 2014 Categoria: Speciale

Ci sono 4 commenti

Commenti

  • Lucacat

    Maledetto mondo reale. Comunque bello, ci sono i cat! :-)

    • http://beavers.it/ Marco Giammetti

      HAHA! Grazie Luca! ^^

  • Lucacat

    Perché nessuno ha mai pensato ai gatti zombie?

    • http://it.ign.com/ Stefano Castelli

      Quelli li mettiamo nel seguito!

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]