beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ
La logica di ZombiU

La logica di ZombiU

Se avessi il tempo farei una intera serie di strisce solo dedicate a questo gioco tante sono le assurdità che mi sono venute in mente! Una nuova IP Ubisoft su di una nuova console Nintendo fa pensare immediatamente a quella chiavica di Red Steel (UNO, il 2 come ho detto più volte è gioco stupendo) quindi immagino che molte persone si siano avvicinate con una paura di fondo che va ben oltre le tematiche stesse del gioco.

Non temete però! Questa volta, non si sa bene come sinceramente, Ubisoft non solo c’ha visto giusto ma è riuscita a prendere il meglio dei migliori Survival Horror ,per il sottoscritto Penumbra, Amnesia, il primo Condemned, aggiungendo una spruzzata di cattiveria verso il giocatore che neanche il miglior Dark Souls.

Cosa rende diverso ZombiU dal resto degli sparazombie sul mercato sono i ritmi lenti dell’ azione ed il Permadeath: quest’ultimo è tornato in voga ultimamente grazie alla mod di Arma2 di nome DayZ, ed in parole semplici vuol dire che se il vostro personaggio muore, muore. Niente vite extra, niente fatine, niente medici. Perderete tutte le abilità acquisite e se non state attenti nel recuperare lo zaino dal cadavere del precedente giocatore magari perdete anche tutti gli oggetti.

Avete 2 opzioni per giocare. L’inutile “zombificami” e l’Easy mode li lascio in un angolo a piangere molto volentieri, ignorandoli.

La modalità ragionevole

In questa modalità dovrete affrontare il gioco con una Mazza da Cricket ed una pistola ogni volta che morirete, mantenendo però la progressione del gioco, quindi sezioni scoperte, mappe, scorciatoie, chiavi… Perché tanto morirete. Il gioco vi dice appunto “how long you will you survive” ogni volta che l’accendete per ricordarvi che farete una fine probabilmente pessima. Il vostro obiettivo è cercare di rimanere su due gambe mentre risolvete gli enigmi tentando di arrivare ad una cura per il virus, quindi vi serviranno altre armi, oggetti e potenziamenti.

Gli esperti giocatori di Left 4 Dead penseranno di trovare pile di armi e munizioni, granate e così via. V’attaccate cocchi miei, le munizioni sono poche, le armi ed i potenziamenti delle stesse sono randomizzati nelle posizioni ad ogni partita ed il vostro personaggio è una pippa esagerata anche nel mirare. L’estrema perversione degli sviluppatori nei confronti del giocatore per quanto riguarda la crescita del livello di esperienza sta proprio nella progressione:

  • Devo aumentare la mia abilità
  • Devo sparare
  • Ma non riesco a mirare!
  • Ho poche munizioni
  • Sparo
  • Manco il bersaglio
  • Ho ancora meno munizioni
  • Beccato!
  • Cresco di livello!
  • (alle spalle) BRAAAINZ
  • Muoio e ricomincio

Il che ci rende partecipi della più grande verità al mondo: Noi non sappiamo sparare. Siamo Nerd. Il mio secondo personaggio, guardacaso un fumettista, è morto dopo aver messo piede fuori dal rifugio, come capiterebbe sicuramente anche a me in una Zombiepocalypse. La mazza da Cricket diventerà molte volte la vostra scelta pricipale, anche perchè è silenziosa. La mancanza di altre armi a corto raggio si fa sentire pesantemente, i colpi non sono molto vari, un vero peccato. Però è interessante come anche in questo caso, randomicamente, i personaggi riescano a dare randellate diverse in base alla loro attitudine. Per dire mi è capitato un Hooligan che faceva saltare le teste al secondo colpo quasi sempre.

Si parla di ruoli nella società all’interno di ZombiU, di persone comuni che si ritrovano con la cacca fino al collo quindi in alcuni casi potrà anche fregarvene di crepare, magari vi sta anche un po sui maroni il personaggio che vi è capitato, però ogni tanto pensate che potrebbe capitare anche a voi. Basta trovarsi la mattina in Metropolitana, è uguale. Peggio ancora quando invece un personaggio vi piace talmente tanto che lo fate crescere a dismisura e vi crepa perché siete stati troppo spavaldi: se non è esploso ma è diventato uno Zombie avrete a che fare con un nemico decisamente più potente della media.

La modalità gentedimerda

Il vero senso del Permadeath: Il vostro personaggio muore e voi dovete ricominciare TUTTO il dannato gioco da zero. A poco sarà servito scoprire nuove scorciatoie o nuove Safehouse. La morte non guarda in faccia a nessuno!

Quanti zombie ci vogliono per avvitare una lampadina?

Non ne ho idea, però so che ne bastano 3 per mettervi con le spalle al muro e con le chiappe all’aria: L’abilità di queste creature di sentire rumori mista ad alcune abilità speciali in rari casi (sempre random, tranne un paio di parti scriptate, non sapete cosa vi aspetta al 90%) vi costringe a cambiare strategia in più di una occasione e sopratutto a pensare in fretta.

Il controller del WiiU che vi fa da Zaino/Scanner/Radar/Mirino (per risolvere enigmi e per vedere i messaggi lasciati dagli altri giocatori, ancora Dark Souls, vedete?) rende l’esperienza ancora più avvolgente; Voglio dire nella borsa di Mary Poppins forse c’andava meno roba però seguitemi: in una situazione reale se vi serve prendere qualcosa dallo zaino voi guardate dentro giusto? Qui è la stessa cosa. Dovete guardare lo zaino (il gamepad) per vedere cosa c’è dentro. Dovete usare lo scanner e quindi guardarlo fisicamente per capire se c’è qualcosa nelle vicinanze. Sparare con il Mirino di precisione nella realtà vorrebbe dire concentrarsi solo sul mirino e non su quello che succede attorno (come in Silent Scope). Il Radar fa un sacco Aliens!

Potrebbe sembrare banale, ma funziona.

Prepper e Postper

La storia è banalotta anche se mi sono piaciuti un sacco gli insulti alla Regina Elisabetta, Il multiplayer è ridotto allo spawn degli ex sopravvissuti presenti nella vostra lista amici che si materializzano a caso nelle mappe, con gli zaini pieni di roba buona, si spera. Inseguire il mitico Lucacat per le fogne e romperlo di schiaffi con la mazza da Cricket è stato simpatico ma niente di più.

Si sente la mancanza di una Cooperative e quindi di mappe studiate appositamente, i caricamenti sono mediamente lunghi ed il gioco perde un pò una volta completato avendo esaurito quasi del tutto l’effetto sorpresa dato dalle splendide location.

Encomio finale agli effetti di luce, veramente bellissimi anche se abusano dell’ effetto Bokeh ed al finale, molto subdolo e che apre spiragli per un sequel. Perchè un progetto del genere si merita più tempo e più soldi, a prescindere dall’ hardware su cui gira.

Applausi Ubisoft, e chi se lo aspettava.

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

08 gennaio 2013 Categoria: Comics

Ci sono 8 commenti

Commenti

  • http://erpupo.wordpress.com/ Er`Pupo de Beavers.it

    Pensa che neanche sapevo questa cosa degli Zombi degli amici!Comunque co sto gioco Ubisoft ha davvero completato la redenzione! PS: se me volete addá sono ErPupo sul Nintendo Network

    • the_TMO

      Addato!

    • http://www.facebook.com/nicholasruggeri Nicholas Snow Ruggeri

      Addatemi! TraXtorM

  • http://www.facebook.com/lzanella Luca Zanella

    Comic ottimo come sempre, per il gioco… È ancora troppo poco per convincermi a comperare il WiiU…
    Questa generazione mi sono completamente disaffezionato da Nintendo. Non riesco nemmeno a convincermi a comperare il 3DS…

    PS: Buon anno a tutti :D

  • Lorenzo Canzanella

    oddio, non riuscirei a giocare più di 5min, mi cagherei sotto.

    • Lucacat

      Guarda, io sono un amante del genere survival…questo sa regalarti tensione dall’inizio alla fine con una bastardaggine che faccio fatica a ricordare in altri titoli. In tutto questo risulta a non essere frustrante, il che non è affatto poco.
      Ottimo lavoro, ricetta azzeccata con ottime premesse per miglioramenti futuri, ma il cuore è quello e quello deve rimanere.

  • Lucacat

    LoL, grazie per la citazione, sul tuo zombie non ho avuto pietà, infierendo anche dopo la sua decapitazione e portandogli via dei bei med kit.

    Strip simpaticissima, letta senza prender fiato. Attendiamo un tuo ritorno più attivo sul forum di Outcast, lavoro ed impegni permettendo.

    • http://twitter.com/theTMO Marco Giammetti

      AHAHAH XD
      Purtroppo il tempo mi costringe a decidere se scrivere su beavers o scrivere su un forum, troppe attività aperte su più fronti. ;(

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]

pwg2015_comic_beavers

PSW’15 – Playstation Conference [parte 1]

Ricicliamo una vecchia striscia (opportunamente modificata :V), perchè il 27 Ottobre 2015, in quel di Parigi, si è consumata l’ennesima tragedia in casa Microsoft: Playstation organizza un media briefing per la Paris Games Week e droppa. Droppa ancora. Droppa di peso. Tra qualche istante si racconterà cosa, ma ritorneremo sul discorso “Console War” a fine [...]