beavers.it
Cos'è
Beavers?
Se non sapete perchè siete qui questo è il posto giusto dove iniziare.
χ
Il tempo dei Meloni

Il tempo dei Meloni

Scott Pilgrim VS the World l’avete gia giocato se avete perlomeno 30 anni, un nintendo 8bit e vi piace Double Dragon, ed vi spiego perchè:

Nel 1989, l’epoca in cui grandi gameplay venivano alla luce, un certo Kunio Taki ebbe un idea geniale: Prendere un picchiaduro e spruzzarci sopra un pò di RPG. Ma non gli bastò… Allora decise di inserire una dose massiccia di interazione con i fondali, un sacco di armi “da strada” (bidoni, catene, spranghe di ferro, ecc) e una mappa non lineare; Volle cambiare target oltretutto, ambientando il gioco tra ragazzi di scuola e gang di strada: Nacque così la serie di Kunio Kun, da noi arrivata 2 anni dopo con il nome di Street Gangs (in america si chiama River City Ransom), un titolo in cui si poteva allegramente scorazzare per la città, raccogliere un cesto della monnezza e randellare i nemici che a loro volta potevano essere lanciati o usati come corpo contundente contro gli altri scagnozzi, anche assieme ad un amico.

Ti do un Kunio sul naso


Se volete altre informazioni sulla serie di Kunio (aka Street Gangs, Aka River City Ransom) potete trovare un ricco articolo su Hardcoregaming 101. Non sarà il sito più bello del mondo, ma è il miglior posto dove farsi una cultura sulla serie. E non solo.

Tutta questo preambolo per dire che 21 anni dopo la Ubisoft Chengdu deve qualcosa a Technos, non il contrario. Anzi, IO devo qualcosa ad entrambi per avermi fatto riavere in chiave moderno-pixelosa lo stesso gioco che ancora oggi è nella top ten dei giochi più belli mai creati, ed averlo migliorato sotto tutti i punti di vista. Perchè miei cari lettori (voi 4) Scott Pilgrim vs the world the game e’ proprio Kunio Kun con tutta la grafica rifatta, ma rifatta bene. Nonostante alcuni leggeri ricicli la Pixelart del gioco Ubisoft è di una varietà inquietante, per animare tutto pixel per pixel in questo modo ci poteva riuscire soltanto Paul Robertson e compagnia: Ogni livello è ovviamente a tema, con nemici diversi e non di rado le tecniche di combattimento sono estremamente plateali, e sopratutto nei boss. Un tripudio di quadratini colorati insomma, il diretto contrario della pulizia vettoriale di Behemoth e Castle Crashers.

E chi sarebbe Robertson?


Ecco qui i link ma vi avverto: è più maniaco di me ed ha un feticcio assurdo per Dragon Quest.

Ed un paio dei suoi film in pixel art

Tutto cio che si poteva fare nella serie della Technos la si può fare in Scott Pilgrim: Le uniche differenze le troviamo nella gestione degli oggetti (non c’è un inventario, come in Kunio, ma si usano in automatico o semplicemente uno alla volta e in modo semipermanente) e nella crescita del personaggio, dove le mosse vengono upgradate in automatico in base alla crescita del personaggio e non acquistandole (in questo Kunio era un novello GodHand, infatti potevate decidere voi quali tecniche erano più adatte al vostro stile… anni luce avanti), infatti in questo è molto più assimilabile all’ episodio SNES che non a quello 8bit. Per il resto potete usare tutti i trucchetti che utilizzavate 2 decadi fa, stesse juggle, stesse combo.

Però SPVSTW è un gioco uscito nel 2010, e si vede, perchè non si porta più appresso quella puzza di vecchio e cerca di velocizzare sia il gameplay che i combattimenti. Combattimenti che potrete affrontare, avendo i pad e un divano abbastanza grande, con altri 4 amici, purtroppo solo in locale, dove assicuro botte da orbi e tecniche di squadra, anche se disattivando il “friendly fire” il tutto potrebbe trasformarsi in allegre vangate sui dentini tra compagni!

Definirlo clone è riduttivo per certi versi, ma è talmente fatto bene ed è così divertente che si passa sopra volentieri alla sua somiglianza estrema. Che poi, diciamocelo apertamente, al giorno d’oggi ci sono pochi giocatori che possono ricordare la serie di Kunio e chi se la ricorda non vedrà l’ora di mettere le mani su questo titolo, perché ne è un erede sopraffino impregnato di easter egg e citazioni nerd.

9.90 euro sul PSN, tra pochi giorni su XBLA (si spera ad 800 e non i vociferati 1200) e vi passa la paura.
E sopratutto prendetevi il fumetto che è un vero spasso!

Zombie mode

Sullo schermo del titolo inserire GIU, SU, DESTRA, GIU, SU, DESTRA, GIU, SU, DESTRA, DESTRA, DESTRA

La radio

Nella sezione Ranking, sulla mappa L1 2x, R1 2x, L1 3x, R1 3x, L1, R1 (ve lo dico così non impazzite a cercare un modo per arrivare ad un semplice sound test!)

Sangue!

Sullo schermo del titolo inserire X, O, X, [], X, O, O

Buon divertimento, alla prossima nerdata!

Un articolo di the TMO

Puoi trovarmi su Twitter o Facebook

per gli amici Timo, è in realtà Marco E. Giammetti, sul pianeta terra dal 1979 e grafico dal giorno prima. Ha cominciato a mettere le appiccicaticce manine sui videogame all’ età di 3 anni con un Vic 20 e non ha più smesso di giocare da quella data in poi, frequentando sale giochi malfamate e rischiando più volte la bocciatura a scuola per tentare di uccidere quell’ ultimo maledetto boss.

15 agosto 2010 Categoria: Comics News

Ci sono 2 commenti

Commenti

  • http://cafe.beavers.it/members/kingkilium/ kingkilium

    LOL per la strip XD
    Il testo lo leggerò un’altra volta, sono su una connessione a consumo :((
    (cmq Scott Pilgrim lo comprerò senza ombra di dubbio)

  • http://cafe.beavers.it/members/pidave/ P-Dave

    Bon, dai, alla fine mi hai convinto a prenderlo nonostante le prime impressioni della demo.

    Mi sa che il succo sta nel giocarlo almeno in due. :oink:

Speciali

uncharted_header

Speciale Uncharted

Con la pubblicazione della Nathan Drake Collection su Ps4 finalmente tutti (non tutti) gli episodi di Uncharted sono stati rimessi a nuovo. Nuova grafica, nuova risoluzione, nuovo sistema di mira, 60fps e texture in abbondanza! Ne approfitto per parlarne un pò a modo mio, come al solito no major spoiler anche perchè Sony dice che [...]

CSVrHv6WsAAFqoX

PSW’15 – Playstation Conference [parte 2]

Tekken 7 Torna anche il picchiaduro Namco. E’ il “sette” in ordine di uscita, ma la storia che lega i personaggi funge da prequel dell’intera serie. Gran Turismo Sport (esclusiva) Torna su PS4 GT, ma sarà incentrato pesantemente sull’online, tanto che hanno annunciato una cosa che potrebbe essere fantastica quanto inutile: le prove online dei [...]